20052020193454

 

Sosteniamo i lavoratori nei 50 anni di Statuto

 

"L'Ugl da sempre al fianco dei lavoratori analizza con attenzione e preoccupazione lo stato dell'economia del lavoro in questa nuova fase. La pandemia ha messo in ginocchio l'economia della nostra nazione e in particolare della regione ed è necessario ripensare ed analizzare nuove modalità di supporto ai lavoratori e alle loro famiglie. Il nostro obiettivo è monitorare in maniera serrata le misure di tutela dei posti di lavoro che le amministrazioni locali e regionali stanno mettendo in atto. Non abbassiamo la guardia e chiediamo certezze per tutti i comparti. 50 anni di tutela sindacale hanno insegnato a porre al primo posto il lavoro e il lavoratore senza dimenticare tutti coloro che - come le partite iva e gli autonomi - vivono in condizioni di perenne incertezza e poca tutela e soprattutto in condizioni di autonomia mascherata. Conosciamo bene le nuove modalità contrattuali e i supporti legali che costantemente mettiamo in campo mirano a tutelare proprio queste scappatoie adottate per lo più dalle grandi aziende e multinazionali. E' importante che i lavoratori sappiano che lo Statuto dei Lavoratori e i sindacati ci sono oggi come allora per tutelare prima, durante e dopo il rapporto contrattuale che li lega alle aziende", Piergiorgio Piu - segretario genearale Ugl Utl Cagliari

 

 

Fonte :Corriere Sardo

Auguri per una Serena Pasqua 

#insiemecontroilcoronavirus


torneremo più forti di prima ...

“Andrà Tutto Bene”


il Segretario
Piergiorgio PIU 

 

colomba bianca ugl

CAF ACAI

UGL

Via Pola n. 35/b – 09123 Cagliari

mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Tel. 070663492

 

730/2020

Convenzione

A causa del decreto Coronavirus, le persone interessate ai servizi del CAF,

devono contattare 

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

I contatti telefonici sono attualmente sospesi. 

 

A seguito del nuovo Decreto Coronavirus emanato dal Governo il 28 Febbraio 2020 sono state apportate delle modifiche al Calendario Fiscale 2020.

Le novità riguardo le principali scadenze del Modello 730 2020 sui redditi 2019 sono le seguenti:

  • Scadenza 730/2020: il Decreto ha posticipato al 30 Settembre 2020 il termine di presentazione della Dichiarazione dei Redditi;

  • Comunicazione dati 730 precompilato: gli enti esterni come farmacie, banche, ospedali, università, assicurazioni, condomini, ecc, avranno tempo fino al 31 Marzo 2020 per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle spese effettuate dai contribuenti nel 2019 ai fini della predisposizione del 730 Precompilato. Per effetto dello stesso Decreto, nel 2021 la scadenza ordinaria è stata fissata per il 16 Marzo;

  • Disponibilità 730 precompilato online: slitta dal 15 Aprile al 5 Maggio 2020 la disponibilità del 730 precompilato 2020 e del Modello Redditi precompilato 2020;

  • Rimborso modello 730/2020: non ci saranno ritardi sui rimborsi IRPEF in busta paga. Il conguaglio, a credito o a debito, per i contribuenti che presenteranno entro Maggio il modello 730 sarà effettuato nella retribuzione di Giugno o, al massimo, in quella successiva del mese di Luglio.

  • Scadenza Modello 730/2020: nessuna DIFFERENZA tra il modello ORDINARIO e quello PRECOMPILATO

Il decreto Coronavirus ha eliminato la diversità di scadenze tra modello 730 ordinario e modello 730 precompilato, spostando per tutti il termine ultimo di presentazione al 30 settembre 2020.

Quindi, per i contribuenti che sceglieranno di consegnare la dichiarazione dei redditi avvalendosi del sostituto di imposta, la scadenza per la trasmissione del modello 730 ordinario all’Agenzia delle Entrata non sarà più il 7 Luglio 2020, ma il 30 settembre 2020.

Idem per i contribuenti che vorranno presentare in maniera autonoma il modello 730 precompilato o che sceglieranno di affidarsi a un CAF o intermediario fiscale: scadenza fissata sempre al 30 Settembre 2020.

 

 

 Al seguente link è possibile scaricare un file in formato PDF con la documentazione esplicativa, utile alla compilazione e alla consegna del modello 730 2020

DOCUMENTAZIONE

ESPLICATIVA

Grande distribuzione

 
Conad Nord Ovest, siglata intesa per cig in Sardegna
 
 

È stato firmato il 2 aprile al ministero del Lavoro un accordo con Margherita Distribuzione che avrà ricadute sui 540 lavoratori dei tre ipermercati della Sardegna - Sassari, Olbia e Cagliari Marconi - per i quali l’azienda potrà richiedere la cassa integrazione straordinaria per crisi.

“Abbiamo ritenuto necessario siglare l’intesa per attenuare gli impatti sul piano sociale e garantire le possibili misure di massima salvaguardia occupazionale, con una riduzione dell’orario di lavoro fino al 40 per cento e il criterio della rotazione”, ha spiegato la segretaria regionale Filcams Cgil Nella Milazzo, sottolineando che “il ricorso alla cassa integrazione è purtroppo inevitabile, vista la crisi dei punti vendita, ma ha anche l’obiettivo di arginare futuri interventi drastici da parte dell’impresa”.

La Filcams Cgil chiarisce invece le ragioni per cui non ha sottoscritto gli accordi in sede sindacale, siglati invece da altre organizzazioni come Fisascat e Ugl. “Prima di tutto perché, nonostante le nostre ripetute richieste, non è stata spesa nemmeno una parola sulle centinaia di lavoratori degli appalti che rischiano il posto di lavoro”, spiega la Filcams: “Poi perché riteniamo inaccettabile che non ci sia alcun vincolo a ricollocare gli eventuali esuberi nelle imprese alle quali verranno affittati gli spazi derivanti dalla riduzione degli ipermercati”.

Al momento gli ipermercati che passeranno, indicativamente entro l’anno, alla Cooperativa Conad Nord Ovest sono quelli di Sassari e Olbia: “Ci auguriamo che il passaggio avvenga il prima possibile perché è quanto mai necessario un rilancio che restituisca certezze e prospettive ai lavoratori”. Il sindacato esprime invece preoccupazione sul futuro dell’ipermercato di Cagliari Marconi, dal momento che dall'ultimo bollettino dell’antitrust si evince che sarà l’unico in Sardegna a non passare alla Cooperativa Conad Nord Ovest. “Su questo - conclude Nella Milazzo - auspichiamo di confrontarci al più presto i vertici di Margherita Distribuzione”.

 

Fonte :- https://www.rassegna.it/articoli/conad-nord-ovest-siglata-intesa-per-cig-in-sardegna

Rassegna Sindacale