PIAZZOLE ATTUALMENTE DISPONIBILI AL CAMPEGGIO SANTA MARGHERITA DI PULA

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI AL GEOMETRA EMANUELE PIDDIU 0705779505

 piazzole 17 07 23

a UGL Salute Sardegna chiede un cambiamento radicale per rilanciare le strutture ospedaliere regionali. “Si tratta di superare – dice Lino Marrocu, segretario regionale – il modello di intervento sinora adottato, costituito da una miriade di ampliamenti, ristrutturazioni, manutenzioni, spesso onerose e prive di effetti reali sulla rete dei servizi. Chiediamo di valutare la possibilità di sostituire le strutture esistenti con nuove costruite secondo i più moderni canoni dell’edilizia Sanitaria” Marrocu entra nello specifico:

...

Leggi tutto l' intero articolo su...sardegnareporter.it del 24 Giugno 2023

 

 Marrocu

 

 

 

 

 

Dopo sei mandati, Piergiorgio Piu ha passato il suo testimone ad Andrea Geraldo eletto all'unanimità nel corso del congresso dell'UTL che si è tenuto a Cagliari presso l'hotel Ulivi e Palme.
Una guida, quella di Geraldo, che darà continuità alla linea tracciata da Piu e ai progetti che hanno permesso al sindacato, in questi anni, di assumere sempre maggiore rilevanza nei tavoli di concertazione e tra i lavoratori.

 A testimoniarlo è stata la massiccia presenza della politica e delle associazioni datoriali che hanno definito l'Ugl, un sindacato "giovane", nonostante i 73 anni di storia, per la capacità di proporre un nuovo modo di relazionarsi con tutte le componenti del mondo del lavoro.

 Presenti i consiglieri regionali onorevoli Fausto Piga, Andrea Piras, Cossa Michele, Piero Comandini, mentre per la parte datoriale significativa la partecipazione del rappresentanze delle risorse umane di Saras e altre importanti aziende del settore terziario sardo.
"Continuità nei progetti e nei valori, queste saranno le caratteristiche del mio mandato - ha spiegato Geraldo - con la sfida da vincere nel campo delle innovazioni e nelle transizioni ecologiche e digitali in atto".

 

Nel corso del congresso sono stati rinnovati anche il Consiglio Direttivo e le cariche sindacali.

 mini DSC 0086

mini DSC 0037

 

 mini DSC 0048

 

 

 

mini DSC 0047

 

mini DSC 0052

 

mini DSC 0053

 

mini DSC 0054

 

mini DSC 0055

 

mini DSC 0082

 

mini DSC 0093

 

mini DSC 0095

 

mini DSC 0097

 

mini DSC 0100

 

mini DSC 0102

 

mini DSC 0108

 

mini DSC 0109

 

mini DSC 0112

 

 

 

 mini DSC 0116

 

mini DSC 0118

 

 

 

 

 

 

 

 

E' stato raggiunto l'accordo per l'acquisizione del ramo d'azienda Sartec srl da parte della Sarlux srl, entrambe società del gruppo Saras, con sede principale a Sarroch, sulla costa sud occidentale della Sardegna, dove sorge la raffineria della famiglia Moratti, che è tra le più grandi d'Europa.

Nel darne notizia, esprimendo soddisfazione, il segretario provinciale della Ugl chimici di Cagliari, Andrea Geraldo, spiega che grazie a questa operazione "100 lavoratori con contratto metalmeccanico passeranno in Sarlux acquisendo il contratto nazionale di lavoro del settore energia, generosamente più favorevole - precisa - rispetto a quello di provenienza".

Non solo: il dirigente della sigla annuncia che "ci sarà anche un'armonizzazione della contrattazione di secondo livello che porterà benefici economici a questi lavoratori per una media di 12mila euro annui".

 

L'accordo è stato sottoscritto in Confindustria con un confronto online tra i vertici delle aziende del gruppo Saras e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

 

Il passaggio al nuoco contratto di lavoro scatterà l'1 luglio prossimo: Sartec e Sarlux avrebbero voluto posticipare la procedura all'1 luglio 2024, ma le sigle hanno convinto il management ad accorciare i tempi.

Si tratta, sottolinea Geraldo, "di un'importante manovra economica, richiesta dalle organizzazioni sindacali e voluta dal management aziendale, che avrà sì un costo in termini di organizzazione del lavoro, ma avrà soprattutto dei risvolti positivi sul territorio in quanto 100 famiglie aumenteranno il loro potere salariale e questo non può che essere un beneficio per tutti, a partire dal territorio che ospita questi lavoratori".

"E' anche un'imponente operazione strategica - aggiunge il segretario dell'Ugl chimici - in quanto questa acquisizione mira ad incrementare i livelli di efficienza e sinergia già presenti tra i lavoratori, che avranno obiettivi comuni di produzione ed efficienza in modo da affrontare prontamente le sfide che la raffineria si prepara a vivere a causa delle incertezze di mercato e della sempre più pressante transizione energetica".

 

FONTE :ANSA

imagoeconomica 218047 1585240195 krCG 1020x533IlSole24Ore Web

Sottocategorie